70.3 Slovenian Istria

IMG-20190922-WA0006

Appena il tempo di gioire per Massimo che finiva il suo primo Ironman, che sull’altro versante dell’Adriatico, a Koper , la domenica, Stefano Medessi si apprestava a partire per il 70.3 Slovenian Istria con oltre 1500 partecipanti ai nastri di partenza. Purtroppo non siamo riusciti a vedere le fasi della partenza della prima frazione di nuoto, dove tra l’altro Stefano soffre particolarmente, ma seguendolo sull’applicazione di tracking offerta dall’organizzazione marchiata “ironman”, già prima di arrivare a Capodistria abbiamo potuto constatare quanto Stefano sia andato forte nella frazione di bici, un suo fiore all’occhiello, con una media che alla fine è stata di 34km/h con un percorso che presenta 1400m di dislivello su 90km , il chè ragazzi vuol dire proprio “volare”. Fortunatamente siamo arrivati nel momento esatto del rientro in Zona Cambio dei primi , alla conclusione della frazione Bike, e viste le medie tenute da Stefano abbiamo assistito anche al suo passaggio, dopo aver recuperato il gap della frazione natatoria. Restando nelle nostre posizioni, visto che i primi km della frazione di corsa incrociavano quelli finali della bici, nel giro di una decina di minuti Stefano ricompariva per la sua ultima frazione, altra specialità della casa, con il suo consueto passo in piena spinta “mangiandosi” già da queste prime fasi dei 21km , parecchi altri concorrenti, che ripetiamo erano i primi 100. Altro passaggio ai 7km in cui siamo riusciti ad incrociarlo è il ritmo di corsa sembrava addirittura aumentato, è lo era sicuramente visto che in questa ultima frazione Stefano ha fatto registrare un parziale di 1h33 sulla mezza! Al termine Stefano “Mercurio”  finirà nel tempo di 4h53.54, 10° di categoria, e 75° assoluto! Complimenti! Soprattutto perche si tratta di un evento a respiro internazionale, e che quindi la prestazione di Stefano acquista maggior valore in assoluto.