Kraigersee triathlon

IMG-20190817-WA0002

Si avvia al suo epilogo l’Alpe Adria triathlon cup, con questo penultimo triathlon sprint che si è tenuto sul lago di Kraigersee (seguirà solo il triathlon di Bled a settembre). Quest’anno per l’Eastside c’è stata qualche defezione in più ma comunque una nostra nutrita rappresentanza era là per ben figurare. Fin dalla mattina una grossa sorpresa, almeno per i concorrenti che avevano già partecipato negli anni precedenti e cioè , la gara che per le sue prime 3 edizioni era No draft (con scia in bici vietata) , da quest’anno era consentita la scia in bici. Ok errore di chi partecipa non leggere bene il regolamento ma quando vedi che il percorso non è cambiato non vai certo a leggere tutto di nuovo… Per fortuna Roberto ha trovato una bici “normale” da usare in gara, in quanto si era presentato con bici da crono e Stefano  e Fausto hanno dovuto togliere le prolunghe aero sul manubrio (nelle gare draft sono ammesse solo le prolunghe corte)  invece Giovanna  e Davide hanno solo dovuto resettare la modalità di gara. Il via regolare alle 14.00 con nuoto nel piccolo lago senza la muta in quanto l’acqua era a 23° circa, in realtà piuttosto freddina, almeno per chi ha un livello di sopportazione del freddo molto basso. La bici prevedeva i soliti 3 giri con la presenza sul percorso di una salita da circa 1km, quest’anno però ognuno poteva trovare un pò di sollievo seguendo la scia di chi capitava. ed infine i due giri di corsa su un percorso non banale per due terzi sterrato e una prima parte in leggera salita e con un fondo piuttosto irregolare, insomma un bel banco di prova. Aldilà dei complimenti doverosi per Roberto che ha fatto primo di categoria in 1h12′ e Fausto che si è piazzato sul terzo gradino del podio di categoria in 1h16′, non bisogna dimenticarsi dell’ottimo recupero di Stefano in bici e corsa e che ha concluso in 1h14′ e che,  prima o poi, si deciderà di dedicare del tempo al nuoto, suo tallone d’achille. Un plauso particolare va sicuramente a Giovanna che questo ultimo mese dedicandosi particolarmente al ciclismo è notevolmente migliorata concludendo la sua frazione di bici in 52′ e con un ottimo 1h43′ finale e Davide Pecorari che ormai ci ha preso gusto e questo è il suo 5° triathlon dopo il suo esordio ad Ankarano di quest’anno e qui al Kraigersee ha concluso in 1h29′. Bravi!