Let’s go Triathlon e aquathlon Grado

IMG-20190831-WA0044

Week-end sportivo a tutto tondo quello appena concluso. Ieri sabato 31 agosto è stata la volta del triathlon “dell’Isola del sole”, con un folto numero di partecipanti: la lista partenti contava 550 partenti tra i maschi e ben 110 partenti nella femminile. Il clima quasi tropicale, per l’elevato tasso di umidità, ha mietuto parecchie “vittime” con ben 40 atleti ritirati tra i maschi ma solo una decina tra le femmine, tanto per far capire chi è il Vero “sesso forte”. Tornando al piano meramente tecnico si trattava di una delle poche gare su distanza Olimpica sul territorio italiano “No draft” , ottimamente organizzata dal C.S.A. Gorizia Triathlon. Mare quasi piatto, e poco vento nella frazione di bici hanno permesso uno svolgimento delle prime due frazioni senza intoppi…….e poi venne il momento della frazione di corsa; una volta scesi dalle loro bici gli atleti hanno dovuto fare i conti con una temperatura che sfiorava i 32 gradi e 60% di umidità, e qui c’è stata una vera e propria “waterloo” parafrasando una famosa canzone degli ABBA, con atleti costretti a fermarsi per i crampi o a rallentare di  molto la loro andatura per non essere costretti al ritiro. Per noi dell’Eastside triathlon nel complesso una buona prestazione corale di squadra. Esordio sulla distanza olimpica per Giovanna “Giò” Notaro il cui risultato, visto gli esiti nefasti del caldo sulle prestazioni generali, acquista maggior valore e lei, che ha concluso in 3h03 , 66° assoluta tra le donne, nonostante una posizione aerodinamica in bici perfezionabile, è stata capace di fare 1h22 sui 40km previsti che non è niente male. Oltre a Giovanna delle “Eastside Ladies” era presente solo la “veterana” Daniela Marega che ha finito le sue fatiche in 2h54 , e con una gara condotta come sempre in progressione, peccato che il nuoto proprio non le vada giù. Tra gli “Eastside chicos” il migliore questa volta è stato Mauro Menotti giunto 52° assoluto e 5° di categoria, 2h18.01 il suo tempo finale, al quale va dato merito di aver scelto, un pò da “mona” ma molto controcorrente rispetto la concorrenza di categoria , di nuotare senza muta, così tanto per distinguersi.  Anche se partito nelle batterie dei “No Rank” grande gara per Stefano Medessi , che ci ha abituato ai suoi mitici recuperi a partire dalla bici  per poi concludere con la “Sua” corsa, che è giunto 58° assoluto e 13° di categoria in 2h18.58 , ma  è incappato in una penalità di 2′ per infrazione e che gli è costata parecchie posizioni.  Buona gara anche per Davide Cum, che ha nuotato la prima frazione a livello dei Top, conclusa in soli 23’58 , ma che poi ha pagato forse il gran caldo nella frazione di corsa, alla fine 138° assoluto e 31° di categoria in 2h 28.10. Anche per Matteo Di Bon buona prestazione generale con qualche minuto di troppo concesso alla frazione di corsa ma che, grazie alle altre due frazioni portate a termine con buoni crono, gli ha permesso di concludere 141° e 11° di categoria in 2h28.24. Super gara anche per un’altro dei “senatori” dell’Eastside triathlon, Enrico Campestrini che, nonostante centellini le sue presenze con un unica gara all’anno, quella di Grado appunto,  è stato capace  di una questa buona prestazione, 189° assoluto con 2h33, visto che la moglie Michela ha dato via libera lo aspettiamo con più frequenza. Un’altro potenziale ottimo interprete della multidisciplina è sicuramente Stefano Sinigoi che nonostante le difficoltà “Enogastronomiche ” a seguire un programma regolare di allenamento è stato capace di concludere in 2h49 ed una 347° posizione, che sappiamo benissimo, li va sicuramente stretta. Purtroppo una squalifica per scia ha fermato Roberto Baracani mentre a costringere al ritiro Stefano Peluso è stato sicuramente il gran caldo accusato già nella frazione di bici.

Domenica invece è stata la volta dell’Aquathlon, sempre a Grado,facente parte delle gare che portano punti per la FVG Cup di Triathlon.Circa 80 gli atleti partecipanti , molti bissando le due gare, triathlon+aquathlon. Daniela, Matteo e Mauro hanno “doppiato” la presenza partecipando anche a questa gara mentre per Silvia Castellan e Cristina Colla è stato la volta di scendere per la prima volta “nell’arena”. Altra gara e sicuramente altri ritmi rispetto al triathlon del giorno precedente , partenze ed arrivo a “FullGas” a partire dalla prima frazione di 2500m di corsa, condotta sul filo dei 3′.45/4’al km, per poi scendere in acqua e fare 1000m e poi finire con altri 2500m di corsa. Super bene tutti e 5 gli atleti Eastside andati a  podio di categoria: Matteo, Silvia e Cristina al 1°posto , Daniela  2°, e Mauro 3°, preziosi punti per la FVG Cup. Ora ci aspetta un settembre ad alto contenuto di gare tra mezzi ironman , full ironman . olimpici ecc. ecc.